Generazione 2.0


IMG_1400Si fa un gran parlare del web 2.0, tutti si vantano di averlo implementato, chi ancora non l’ha fatto esprime l’intenzione di farlo al più presto. Quanti però sanno cosa è il web 2.0? Quanti, soprattutto, sanno che è già obsoleto? Quanti sanno che invero da più di dieci anni è stato formulato il progetto web 3.0?

Sono stato a un incontro che doveva presentare e organizzare un corso formativo sulle nuove forme di fare insegnamento attraverso le nuove tecnologie: cellulari, informatica e multimedia. Ci si accomoda nel laboratorio informatico, siamo tutti presenti ma … Il materiale necessario alla presentazione non è caricato correttamente sul computer e ci vuole mezz’ora abbondante prima che si possa cominciare. Ecco siamo pronti! Ehm no, non ancora: ognuno deve collegarsi al cloud, servono gli indirizzi e-mail dei presenti per consentire l’accesso visto che nessuno ha pensato di farlo in via preliminare. Raccolta degli indirizzi e… cavolo se non è un indirizzo di uno specifico fornitore non sanno come gestirlo. Alla fine finalmente si riesce a partire. A questo punto osservando gli altri presenti mi accorgo che, nonostante debbano inserire i parametri di accesso alla propria casella e-mail su di un computer pubblico, molti non tolgono la spunta alla check box che abilita il sistema a mantenere memorizzati i parametri di accesso per una successiva riconnessione veloce.

Potrei continuare con altre decine di esempi, sarei comunque ripetitivo e prolisso pertanto passo subito alla morale di fondo.

Nel mondo delle generazioni digitali, invero la vera conoscenza informatica avanza ad una velocità di poco superiore allo zero e proprio coloro che si propongono come formatori dei sistemi tecnologici moderni, non solo non li sanno utilizzare al meglio ma addirittura non badano agli importantissimi aspetti della sicurezza informatica.

Altro che web 3.0 o anche solo 2.0, qui sarà meglio parlare di preistoria dell’informatica!!!

L'origine della terra - china

 

Annunci

Informazioni su Emanuele Cinelli

Insegno per passione e per scelta, ho iniziato nello sport e poi l'ho fatto anche nel lavoro. Mi piace scrivere, sia in prosa che in versi, per questo ho creato i miei due blog e collaboro da tempo con riviste elettroniche. Pratico molto lo sport e in particolare quelli che mi permettono di stare a contatto con Madre Natura e, seguendo i suoi insegnamenti, lasciar respirare il mio corpo e il mio spirito.

Pubblicato il 7 marzo 2014, in Informatica, Sistema scolastico con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

Lascia un tuo contributo

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Vita a Lou Don

La vita quotidiana di una borgata alpina dal punto di vista dei suoi unici abitanti

ARDRONINO

Quadricottero con Arduino

El eurociudadano nudista

... eta nik txoria nuen maite ...

mamá nudista

Vivencias y opiniones desde mi condición de mujer, madre, nudista y humana

Freekat2

Finding My Way, Trusting My Path, Sharing My Journey

MOUNTAIN SOUND

LA' DOVE VIVONO GLI ANIMALI - MATTIA DECIO PHOTOGRAPHER

nude races

Copyright Enterprise Media LLC 2010-2018

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: